Anno di pubblicazione, Autore, Caratteristiche, Conclusione, Editore, Genere, libri italiani, Recensioni, Valutazione

Le regole dell’amore, di Deborah Lo Presti

Foto personale coperta da copyright. Se utilizzata citare integralmente il Blog.

Oggi nuovo appuntamento con l’amore, quasi fosse una televendita o un appuntamento fisso prestabilito. Eppure si sa che l’amore di prestabilito non ha mai assolutamente nulla, se non che fa sempre come pare e piace a lui.

Ma alzi la mano chi non ha mai pensato io? No, io questo MAI!.

Ecco, come immaginavo.

E Sofia, la nostra protagonista, allarga le nostre fila, amici e amiche, perché sin dall’adolescenza, complice una spiccata e rigida personalità inquadrata, si è data, e scritta, tutte quelle che sarebbero dovute essere le regole da non infrangere mai per trovare l’amore.

E di anno in anno rifaceva il check per riconfermare (o ribaltare) l’andamento della sua ricerca dell’amore perfetto.

Certo essersi imbattuta nel suo capo, più vecchio, sposato e con tanto di prole, credo che un bello scossone alle sue rigide certezze l’abbia dato, ma diciamo che le è servito a capire che quelle forse non erano che linee guida generali, ma che la vita passa davvero per tutti quei Mai che dobbiamo ricalcolare.

A questo punto, come dico sempre: andiamo per gradi, se no mi lascio trasportare dalla corrente e CIAO CORE!

Titolo: Le regole dell’amore

Autore: Deborah Lo Presti

Editore: More Stories

Lunghezza: 154 pagine

Data di uscita: 26 luglio 2021

Trama: Darsi delle regole è fondamentale. Soprattutto in amore.
Per questo Sofia ha scritto le sue su un diario che aggiorna ogni anno nel giorno del suo compleanno. Le sue Regole dell’Amore.
Ma… che fatica seguirle! Soprattutto quando ci si rende conto di aver sbagliato tutto, contravvenendo proprio ai fondamentali: “Mai innamorarsi di un uomo sposato”. E Sofia è proprio questo che ha fatto, ha avuto una storia col proprio capo.
Perciò adesso sente il bisogno di resettare, di ricominciare tutto daccapo. Nuova città, nuovo lavoro, nuova vita.
E a fare da spartiacque sarà una mini vacanza in Grecia, per il matrimonio della sua migliore amica Bianca.
Quello che Sofia non sa… è che Bianca non intende soltanto sposarsi, ma anche fare da cupido tra Sofia e il suo bellissimo cugino Giacomo.
Ma…“Mai innamorarsi di un uomo troppo bello” è un’altra delle regole di Sofia.
E lei questa volta sembra del tutto decisa ad attenersi al programma… Salvo che la Grecia, con il suo mare turchese, la sua musica e i suoi profumi sembra proprio il posto perfetto per innamorarsi davvero.

Recensione:

Quello intessuto da Deborah Lo Presti è un viaggio itinerante tra le emozioni ma soprattutto in giro per il mediterraneo.

Si parte da Bologna, dove Sofia vive e lavora, e da dove parte per raggiungere la sua migliore amica Bianca in Grecia, e testimoniare il suo amore con Nicolai su una delle più belle spiagge dell’Attica.

Ma galeotto fu il gate dell’aeroporto: la nostra futura sposina sarà anche la nostra Cupido, che farà incontrare un suo prestante cugino, Giacomo Maria, che vive e lavora a Firenze, alla bella testimone.

E mentre per il giovane la scintilla scocca nel tempo di una fila agli imbarchi, Sofia non ci pensa minimamente presa com’è dai suoi pensieri sulla fine della storia clandestina col suo capo, meglio noto come “il bastardo”.

Anzi, il tizio in fila al gate le sembra esageratamente presuntuoso e decisamente uno di quei bellocci da tenere a distanza.

I due comunque non impiegheranno molto a scoprire le intenzioni di Bianca e a intuire che li volesse far avvicinare.

E se Sofia gioca tutte le carte della reticenza, si sa: chi la dura la vince! Così Giacomo alla fine riesce a scalfire il muro eretto dalla ragazza.

L’idillio, però, sembra destinato a non durare fuori dalla Grecia. I due ragazzi vivono e lavorano in due regioni diverse d’Italia, ciascuno preso dai propri impegni e drammi familiari. E dal proprio orgoglio, aggiungerei.

E sarà questo lo scoglio maggiore da superare. Dovranno fidarsi del cuore e correre il rischio, una buona volta.

Direi che è una storia che nasce da quella che di solito è la fine: troviamo prima l’amore e poi le insidie, tra le pagine de “Le regole dell’amore”.

E che insidie. Tra ex fidanzate pronte a tutto, trasferimenti continui in giro per la penisola, malattie neurodegenerative e figli che spuntano come funghi, la costante resta l’unica regola che sia fondamentale tenere a mente: se è amore, trova la forza di superare tutto!

A questo punto non resta che raccontarvi che me n’è parso mentre viaggiavo con Sofia e Giacomo Maria.

La storia è sicuramente molto carina e persino originale a tratti.

Quello che però in alcuni momenti mi è mancato (ma è una questione di gusti personali, ci mancherebbe) è il trasporto all’interno dei sentimenti: io voglio essere travolta, voglio che le sensazioni mi arrivino come pugni nello stomaco e in diversi momenti le azioni sono state… descritte.

E basta. Una sorta di Tell, dont’show, per intenderci.

Sapevo che cosa stavano provando ma in qualche modo perché me lo ero costruito nella mia mente, non perché mi venisse mostrato.

Per contro altre sensazioni sono state ribadite così spesso in ogni capitolo da fargli perdere aderenza, oppure sono nati sentimenti travolgenti in pochissimo tempo, e a prova di bomba, per cui vien da chiedersi dove li producano uomini simili. No, perché avrei due o tre amiche single, interessatissime.

Ma ribadisco: io ho un amore folle per le parole e per le descrizioni emotive, e per gli escalation, quindi resta una valutazione personale.

Quello che è certo è che Deborah Lo Presti sappia indubbiamente scrivere, e sappia farlo con la consapevolezza di cosa piaccia leggere, con situazioni al limite del paradossale, quindi a lei i miei complimenti per questo.

P.s: se ai due neo sposini servisse una mano coi bambini, zia Silvia è sempre disponibile, visto che mi pare d’aver capito che non hanno problemi economici e nemmeno di spazio in casa. Beati loro.

Caratteristiche: per Sofia decisamente un hate to love; per Giacomo un vero colpo di fulmine.

Genere: romanzo rosa

Stile narrativo: descrittivo.

PoV: alternato tra i due protagonisti.

Sensualità: citata, non imperante

Finale: autoconclusivo

Voto: 3.5🖋️/5

Ma per tutt* coloro che amino in genere ecco qui il link diretto all’acquisto o al download.

Anteprima della Cover direttamente da Amazon.it

Prezzo Kindle: 2.99 euro

Prezzo Copertina flessibile: 10.99 euro

Kindle Unlimited: presente

Se ti è piaciuto il post, condividilo e commenta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...